un estate a Κρήτη

Appena arrivati a Chania ci diressimo verso altopiano Λασίθι (Lasithi) seguendo la via lungo il mare e con la luce della sera ci aventurammo entroterra, lontano dall’affollamento dei turisti. Questa foto fu scattata tra due piccoli posti, entrambi incantevoli e pittoreschi: Μοχός (Mochos) e Κρασί (Krassi).

campo di grano ANT

All’ombra di un vecchio noce, proprio a Κρασί (Krassi), gustammo le pietanze della Taverna ‘Kares’, il più bel posticino che avemmo avuto fortuna di trovare. La gentilezza di Maria e la qualità e genuinità delle pietanze furono per noi ineguagliabili in tutta Creta; bensì nei giorni che seguirono, trovammo tanta gente che ci servì con tanta passione offrendoci loro specialità locali, questa è taverna che sarà una delle nostre fermate quando di nuovo torneremo a Κρήτη (Creta).

antipasti tipici greci, melone con yogurt greco e canditi, καταΐφι (kataifi)

TAVERNA Kares ANTTAVERNA Kares 2 ANT TAVERNA Kares 3 ANT

 

Nella cittadina Κρασί (Krasi), trovammo lungo la strada questa piccola καφενεíο (kafenio) piena di colori… Nonché un albero antico, dicono, un contemporaneo di Cristo.

platano a Krasi ANT

Lungo il viaggio verso Φραγκοκάστελλο (Frangokastello), facemmo una piccola pausa nel ristorantino tipico locale ad Ayía Galíni (Agia Galini) per gustare μουσακάς (moussakà), σουβλάκια (souvlaki) e altre specialità greche.

piccola chiesetta ortodossa in viaggio tra Ίστρο (Istro) e Μάταλα (Matala)

Μάταλα (Matala) e un bagno rinfrescante a Καλαμάκι (Kalamaki)

IMG_1740 ANT

 

(il reportage continua prossimamente…)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.